giovedì, 23 Maggio 2024
spot_img
spot_img
spot_img

Annullata la misura cautelare per l’avvocato Sabatino

Il noto professionista vibonese era stato tratto in arresto lo scorso 7 Settembre nel corso dell'operazione "Maestrale Carthago" con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa per poi passare agli arresti domiciliari .

spot_imgspot_img
spot_img
spot_img

La Sesta sezione della Corte di Cassazione, all’esito dell’udienza del 4 aprile, ha annullato con rinvio l’ordinanza emessa dal Tribunale del riesame di Catanzaro in data 12 Ottobre 2023 nei confronti dell’avvocato Francesco Sabatino, disponendo un nuovo giudizio dinanzi ai giudici di merito.

Il legale era stato tratto in arresto lo scorso 7 Settembre con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa per poi passare agli arresti domiciliari all’esito del Tribunale del riesame, dove veniva difeso dagli avvocati Sergio Rotundo, Michelangelo Miceli e Francesco Calabrese. I Giudici del riesame nel disporre gli arresti domiciliari avevano in particolare ridimensionato l’impalcatura accusatoria escludendo dalla gravità indiziaria le dichiarazioni di Andrea Mantella, Raffaele Moscato e Francesco Stilo oltre ad una consistente parte della attività intercettiva. L’ordinanza del riesame è stata impugnata dalla difesa in Cassazione dove nel collegio difensivo sono intervenuti anche l’avvocato Valerio Vianello Accorretti del Foro di Roma e l’attuale presidente dell’Unione camere penali Francesco Petrelli, i quali hanno contestato la ricostruzione investigativa esclusivamente sotto il profilo della gravità indiziaria, al fine di escludere che l’avvocato Sabatino abbia mai potuto fornire alcun contributo alle cosche.

Sulle conclusioni della difesa è intervenuta in primis la Procura generale che, rilevando la violazione dell’art. 103 c.p.p. e dunque l’inutilizzabilità delle conversazioni intercettate tra l’avvocato Sabatino e i propri assistiti oltre alla genericità del dichiarato dei collaboratori di giustizia, ha concluso per l’annullamento con rinvio dell’ordinanza impugnata. I rilievi sono stati accolti pienamente dai giudici della Suprema Corte che hanno annullato con rinvio l’ordinanza; dunque il Tribunale del riesame dovrà in sede di rinvio attenersi ai principi che saranno espressi nelle motivazioni della sentenza.

spot_img
spot_img

LEGGI ANCHE:

Candidato a sindaco accusato di stalking: la lista lo abbandona

Luigi Cusin, 71 anni, candidato sindaco e leader della “Lista Civica per Villa Estense”, è stato accusato di stalking nei confronti di una compaesana....

Messina, incendio sulle colline di Pezzolo

I vigili del fuoco del comando di Messina sono intervenuti per contrastare un vasto incendio boschivo sulle colline di Pezzolo che si è...

Crotone, ragazzo in coma, condannata l’istigatrice del pestaggio

E' stata condannata a otto anni di reclusione Anna Perugino la donna ritenuta l'istigatrice dell'aggressione di Davide Ferrerio, il giovane di 22 anni, di...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

ARTICOLI CORRELATI