lunedì, 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
spot_imgspot_img
spot_img

Caso Chico Forti: dopo 24 anni ritorna in Italia

L'iter per il trasferimento è stato avviato nel 2020,ad annunciare l'arrivo della firma per l’autorizzazione la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Il detenuto è atteso nelle prossime settimane e potrebbe scontare la pena in Trentino a Spini di Gardolo e accedere alla semilibertà.

spot_imgspot_img
spot_img

.

Chi è Chico Forti

Enrico Forti, detto Chico, nasce a Trento l’8 febbraio 1959,ex surfista e produttore cinematografico. Nel1990 si trasferisce negli Stati Uniti dedicandosi alla produzione di documentari dedicati agli sport estremi.
Nel 1998 viene accusato dell’omicidio dell’imprenditore australiano Dale Pike, il cui cadavere viene
ritrovato su una spiaggia in Florida. Nel 2000 viene condannato all’ergastolo, senza possibilità di
condizionale e inizia a scontare la sua pena nel Dade Correctional Institution di Florida City, vicino Miami.
Forti si è sempre proclamato innocente, ritenendosi vittima di un errore giudiziario.

La svolta

Dopo un’intensa attività diplomatica tra Italia e Stati Uniti ancora più accesa nell’ultimo periodo, Forti può ritornare in Italia. Il
governatore della Florida ha accolto la richiesta del detenuto di avvalersi dei benefici previsti dalla
Convenzione di Strasburgo per la salvaguardia dei diritti dell’uomo (ratificata anche dagli Stati Uniti), che
permette di scontare la pena nel proprio paese d’origine. Dopo vent’anni, Chico Forti ha la possibilità di
iniziare una nuova vita, ma deve continuare a lottare per dimostrare la sua innocenza.

LEGGI ANCHE:

Il Console calabrese Naccari in trasferta in Marocco

Cordiale accoglienza al Console Calabrese avv. Domenico Naccari, accompagnato dal rappresentante calabrese dell'Unione Islamica Italiana Karani Abdeslam, in visita ufficiale presso il Comune Marocchino...

Vibo, emergenza idrica nella frazione Piscopio

"Da 10 giorni la parte bassa della frazione di Piscopio, che conta  200 residenti circa, si trova senza acqua. È vero, la carenza idrica...

IC Crosia, Tavernise (M5S): “Grande soddisfazione”

"Un risultato di cui andare fieri come comunità, quello raggiunto dall'Istituto comprensivo di Crosia, primo in Italia, su 1306 istituti partecipanti, alla richiesta di...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img

ARTICOLI CORRELATI