lunedì, 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
spot_img

Danneggiata da un incendio la palestra dell’Istituto Fermi di Reggio Calabria

L'indignazione del sindaco Falcomatà per l'ennesimo episodio vandalico ai danni di una struttura ludico sportiva: "Grave mancanza di rispetto nei confronti del bene comune o volontà espressa di danneggiare luoghi di aggregazione dove i ragazzi crescono con i valori sani dello sport"

spot_imgspot_img
spot_img
spot_img

E’ stato parzialmente danneggiato da un incendio l’impianto sportivo annesso all’Istituto scolastico “Fermi” di Reggio Calabria di proprietà della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Nei giorni scorsi le fiamme hanno completamente distrutto il rivestimento paracolpi in materiale spugnoso all’interno dell’impianto, avvolgendo l’intera palestra di fumo. Sul posto è intervenuta la Polizia Scientifica allertata dai funzionari del Settore Edilizia sportiva dell’Ente, chiamati in causa da uno dei dirigenti delle società sportive che utilizzano in concessione l’impianto sportivo. Esperiti i rilievi del caso è stata ipotizzata un’origine dolosa per il rogo.

“Ancora una volta ci troviamo a registrare un grave episodio di vandalismo nei confronti di una struttura sportiva del nostro territorio – ha affermato in una nota il sindaco Giuseppe Falcomatà denunciando l’accaduto – se l’ipotesi dolosa del rogo dovesse essere confermata ci troveremmo di fronte all’ennesimo danneggiamento di uno spazio dedicato alle attività ludiche e sportive dei nostri ragazzi. Un fatto grave che segue solo di pochi giorni i danneggiamenti delle aree ludiche attrezzate in due quartieri della nostra città. Episodi che non possono certamente essere bollati come bravata di qualche ragazzino e che sono il frutto, nel migliore dei casi, di una grave mancanza di senso civico e di rispetto per i beni comuni, se non addirittura di una volontà espressa di danneggiare luoghi di aggregazione dove i nostri ragazzi crescono con i valori sani dello sport e dell’amicizia”.

“Abbiamo già richiesto al settore Edilizia sportiva della Città Metropolitana di agire in maniera spedita per ripristinare il danno prodotto dalle fiamme. Nell’immediato sono stati effettuati dei rilievi ed è stata interessata l’assicurazione che ha in carico la struttura sportiva. E’ chiaro che i ragazzi della scuola e le società sportive che la utilizzano non possono essere privati di una struttura tanto importante. Ciò che è avvenuto è un fatto grave, che va stigmatizzato con forza, ed il nostro obiettivo è quello di non darla vinta a chi lo ha fatto, ripristinando prontamente l’impianto”.

spot_img
spot_img

LEGGI ANCHE:

Identificato il pirata della strada che sabato scorso ha investito un agente a Tremestieri

Il pirata della strada che sabato scorso ha investito un agente della Polizia Stradale nei pressi dello svincolo di Tremestieri è stato identificato. L’agente,...

Ravenna, spari contro una prostituta

Una prostituta poco più che 30enne di origine bulgara è rimasta gravemente ferita, sulla Statale Adriatica all'altezza della Cava Manzona vecchia, tra Savio e...

Sant’Agata di Militello, centauro perde controllo del mezzo

Un giovane di Torrenova, a bordo di un ciclomotore, ha perso il controllo del mezzo finendo rovinosamente sull’asfalto. Le sue condizioni sono apparse subito...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

ARTICOLI CORRELATI