martedì, 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
spot_imgspot_img
spot_img

I capigruppo di minoranza chiedono a Mancuso di inserire all’odg della prossima seduta la discussione sull’efficacia della legislazione calabrese

Dopo la seduta del Consiglio regionale di giovedì che ha nuovamente posto in evidenza le inefficienze della macchina legislativa regionale, chiedono formalmente al presidente Filippo Mancuso di affrontare la questione, in occasione della prossima seduta consiliare dedicando al problema uno specifico punto all’ordine del giorno

spot_imgspot_img
spot_img

I capigruppo dell’opposizione Mimmo Bevacqua (Pd), Davide Tavernise (M5s) e Antonio Lo Schiavo (Misto), dopo la seduta del Consiglio regionale di giovedì che ha nuovamente posto in evidenza le inefficienze della macchina legislativa regionale, chiedono formalmente al presidente Filippo Mancuso di affrontare la questione, in occasione della prossima seduta consiliare dedicando al problema uno specifico punto all’ordine del giorno. La preoccupazione sulla necessità di un vero tagliando di manutenzione alle leggi approvate recentemente dal Consiglio regionale si è posto in occasione della discussione di una proposta di legge sul turismo ed è stata condivisa anche da componenti della maggioranza come Katya Gentile.

“Nonostante molte leggi siano il frutto di una condivisione con le associazioni e il partenariato sociale, ciò che approviamo in quest’Aula rischia di diventare poi carta straccia – affermano Bevacqua, Tavernise e Lo schiavo – Su questa considerazione ci sembra che ci sia una condivisione trasversale e per questo chiediamo al presidente Mancuso di inserire un punto all’ordine del giorno della prossima seduta per fare un tagliando alle leggi regionali approvate negli ultimi due anni. Un momento di verifica indispensabile – proseguono i capigruppo di opposizione – per capire dove stia il problema. Se ci troviamo davanti cioè ad un’eccessiva leggerezza nella discussione e poi nell’approvazione delle norme o se, invece, ci siano difficoltà nel momento applicativo da attribuire alla burocrazia.Abbiamo la necessità di essere pienamente trasparenti con i calabresi e di adottare gli opportuni provvedimenti per rendere efficiente la macchina legislativa e amministrativa regionale”.

LEGGI ANCHE:

I grandi del mondo a Villa San Giovanni e gli interrogativi del ponte

Il 16 e il 17 Luglio si svolgerà a Villa San Giovanni e Reggio Calabria la Riunione dei Ministri del Commercio del G7, presieduta...

Reggio, consiglio comunale, il consigliere Marino blinda la maggioranza: «Noi siamo dall’altra parte rispetto alla ‘Ndrangheta» 

L'aula Battaglia di palazzo San Giorgio ha ospitato la seduta del consiglio comunale. Oltre a una serie di debiti fuori bilancio, tra i punti...

“Carenze dei servizi destinati ai pazienti nefropatici calabresi”, Bruni (Pd) chiede l’audizione in commissione Sanità

"La denuncia puntuale e circostanziata fatta ieri dal presidente regionale dell'Aned, Pasquale Scarmozzino, a cui si è aggiunto il sindaco di Corigliano Rossano, Flavio...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img

ARTICOLI CORRELATI