martedì, 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
spot_imgspot_img
spot_img

La sinistra trionfa in Francia: Netta vittoria alle elezioni legislative, disordini nelle piazze

I disordini si sono verificati in varie città francesi in seguito all'esito delle elezioni, con tensioni e scontri

spot_imgspot_img
spot_img

Nella politica francese, a sorpresa è la sinistra a conquistare la prima posizione. Il Nuovo Fronte del Popolo, un’alleanza di forze progressiste unite per contrastare il Rassemblement National al secondo turno delle elezioni legislative francesi, si è aggiudicato il maggior numero di seggi all’Assemblea Nazionale, composta da 577 deputati. Il Nfp ha ottenuto 182 seggi, seguito dal partito centrista Ensemble che ha conquistato 168 seggi, mentre il Rassemblement National di Marine Le Pen si è piazzato terzo con 143 seggi.

La France insoumise di Jean-Luc Melenchon è la formazione più rappresentata all’interno del Nuovo Fronte Popolare, con 74 deputati e 3 “dissidenti”. Altri partiti come il Partito Socialista e gli Ecologisti hanno ottenuto seggi significativi, mentre il Partito Comunista e Generations hanno anche eletto i propri rappresentanti.La vittoria della sinistra ha stupito molti e il popolo di questa fazione politica festeggia con incredulità. Tuttavia, la mancanza di una maggioranza assoluta nell’Assemblea Nazionale lascia il paese in attesa, con l’incognita sulla formazione del governo. Il presidente Macron, per il momento, pare prendere tempo senza rilasciare dichiarazioni definitive. Nel frattempo, il primo ministro Attal presenterà le dimissioni per permettere la gestione degli affari in corso a Matignon.Le posizioni all’interno del Fronte Popolare sono differenziate. Melenchon si oppone a una coalizione con i centristi di Macron, sottolineando la necessità di rispettare la volontà popolare. Al contrario, leader moderati come Faure e Gluscksman si mostrano aperti a un dialogo con i sostenitori di Macron. Anche dal centro, arrivano segnali che escludono un’alleanza con la sinistra di Melenchon, mentre Marine Le Pen del Rassemblement National ammette che la loro vittoria è solo rimandata.

I disordini si sono verificati in varie città francesi in seguito all’esito delle elezioni, con tensioni e scontri. In diverse aree come Parigi, Marsiglia e Lione, si sono verificati episodi di violenza e provocazioni contro le forze dell’ordine, che hanno dovuto intervenire per mantenere l’ordine pubblico. Alcuni attivisti degli estremi opposti hanno dato vita a scontri ulteriori, complicando la situazione già tesa in molte piazze francesi.

LEGGI ANCHE:

I grandi del mondo a Villa San Giovanni e gli interrogativi del ponte

Il 16 e il 17 Luglio si svolgerà a Villa San Giovanni e Reggio Calabria la Riunione dei Ministri del Commercio del G7, presieduta...

Reggio, consiglio comunale, il consigliere Marino blinda la maggioranza: «Noi siamo dall’altra parte rispetto alla ‘Ndrangheta» 

L'aula Battaglia di palazzo San Giorgio ha ospitato la seduta del consiglio comunale. Oltre a una serie di debiti fuori bilancio, tra i punti...

“Carenze dei servizi destinati ai pazienti nefropatici calabresi”, Bruni (Pd) chiede l’audizione in commissione Sanità

"La denuncia puntuale e circostanziata fatta ieri dal presidente regionale dell'Aned, Pasquale Scarmozzino, a cui si è aggiunto il sindaco di Corigliano Rossano, Flavio...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img

ARTICOLI CORRELATI