giovedì, 23 Maggio 2024
spot_img
spot_img
spot_img

Ospedale Lamezia, nasce comitato di protesta

Si chiama la "sanità che vogliamo", il comitato permanente nato al termine dell'assemblea pubblica indetta dalla consigliere regionale Amalia Bruni e dal gruppo consiliare del Pd

spot_imgspot_img
spot_img
spot_img

Chiamata alle armi da parte della consigliere regionale Amalia Bruni,che vuole tenere alta la guarda sulla sanità lametina, nonostante le rassicurazioni di Occhiuto sul decreto di ridimensionamento delle strutture ospedaliere leggi.Il disappunto dei lametini e di tutto il comprensorio è unanime, e non hanno intenzione di abbassare la testa dinnanzi allo “scellerato” decreto, che demolisce ben 16 strutture dal nosocomio lametino.

La consigliera regionale lametina, ha chiamato all’ordine i Dem di Lamezia convocando una manifestazione pubblica, per difendere il futuro che possiamo definire incerto dell’Ospedale e dell’intero sistema sanitario che ruota intorno al vasto comprensorio.Un bacino d’ utenza che, in generale, supera le 300 mila persone e, che, in caso di ridimensionamento si riverserebbero, creando tra le altre cose, ulteriore disagio sanitario, sulle strutture del capoluogo catanzarese. La tensione dunque rimane alta anche perché il tentativo di declassamento si andrebbe a sommare, secondo quanto emerso ieri dal lungo e articolato dibattito, agli altri scippi di cui è stato oggetto il nosocomio lametino nel corso degli anni, la cui responsabilità è principalmente da attribuire solo alla classe politica.

Lamezia, per l’ennesima volta è costretta a lottare per difendere il proprio territorio, in particolar modo il “suo”ospedale. Il grido dei lametini verrà ascoltato dal presidente Occhiuto?

Leggi anche: Decreto Occhiuto: terremoto nella sanità lametina

spot_img
spot_img

LEGGI ANCHE:

Ottime performance degli ospedali privati in Calabria nel 2019-2022

Si è svolto stamattina a Palazzo Santelli, nella cittadella regionale di Catanzaro, un meeting sul tema “Performance cliniche delle strutture private calabresi, per fronteggiare...

Musumeci: “Aiuti a chi lascerà i Campi Flegrei”

Ci vorranno oltre 500 milioni di euro per la messa in sicurezza dei Campi Flegrei, dove sono stati realizzati migliaia di edifici e vivono...

San Giovanni in Fiore, il Comune ha abbattuto l’ecomostro di Rovale

Il Comune di San Giovanni in Fiore ha provveduto ad abbattere l'ecomostro del villaggio Rovale, nei pressi di Lorica, nel Parco nazionale della Sila,...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

ARTICOLI CORRELATI