martedì, 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
spot_imgspot_img
spot_img

Meloni: “Ho visto Leo, sospendiamo il decreto sul redditometro”

L'annuncio è avvenuto tramite un video diffuso sui suoi canali social, in cui ha spiegato le ragioni della decisione dopo un incontro con il viceministro Maurizio Leo

spot_imgspot_img
spot_img

Oggi la Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha annunciato la sospensione del decreto ministeriale sul redditometro. L’annuncio è avvenuto tramite un video diffuso sui suoi canali social, in cui ha spiegato le ragioni della decisione dopo un incontro con il viceministro Maurizio Leo.

“Oggi ho incontrato il viceministro Leo, ci siamo confrontati sui contenuti del decreto ministeriale sul redditometro e siamo giunti alla conclusione che sia meglio sospendere il provvedimento in attesa di ulteriori approfondimenti”, ha dichiarato Meloni.Il redditometro è uno strumento utilizzato dall’Agenzia delle Entrate per stimare il reddito dei contribuenti sulla base delle loro spese. L’obiettivo è individuare discrepanze tra il tenore di vita e i redditi dichiarati, al fine di combattere l’evasione fiscale.

Tuttavia, questo strumento ha suscitato numerose polemiche nel corso degli anni, con critiche riguardanti la sua precisione e l’invasività nei confronti dei cittadini.La decisione di sospendere il decreto rappresenta un segnale importante, indicando la volontà del governo di rivedere e, se necessario, modificare il provvedimento alla luce delle preoccupazioni sollevate. Meloni ha sottolineato l’importanza di un confronto approfondito su un tema così delicato, che tocca la vita quotidiana di molti italiani.Il viceministro Leo, da parte sua, ha confermato la necessità di una pausa per analizzare meglio gli aspetti tecnici del decreto e considerare eventuali correttivi.

“La sospensione ci permetterà di valutare con maggiore attenzione le implicazioni del redditometro e di ascoltare le istanze dei cittadini e degli esperti del settore”, ha aggiunto Leo.Questa mossa riflette un approccio prudente e dialogante da parte del governo, mirato a garantire che ogni provvedimento sia adeguatamente ponderato e risponda efficacemente alle esigenze del Paese. Il dibattito sul redditometro continuerà nei prossimi mesi, con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra la lotta all’evasione fiscale e la tutela dei diritti dei contribuenti.

LEGGI ANCHE:

I grandi del mondo a Villa San Giovanni e gli interrogativi del ponte

Il 16 e il 17 Luglio si svolgerà a Villa San Giovanni e Reggio Calabria la Riunione dei Ministri del Commercio del G7, presieduta...

Reggio, consiglio comunale, il consigliere Marino blinda la maggioranza: «Noi siamo dall’altra parte rispetto alla ‘Ndrangheta» 

L'aula Battaglia di palazzo San Giorgio ha ospitato la seduta del consiglio comunale. Oltre a una serie di debiti fuori bilancio, tra i punti...

“Carenze dei servizi destinati ai pazienti nefropatici calabresi”, Bruni (Pd) chiede l’audizione in commissione Sanità

"La denuncia puntuale e circostanziata fatta ieri dal presidente regionale dell'Aned, Pasquale Scarmozzino, a cui si è aggiunto il sindaco di Corigliano Rossano, Flavio...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img

ARTICOLI CORRELATI