lunedì, 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
spot_imgspot_img
spot_img

Ponte sullo Stretto: Ministero dell’Ambiente richiede 239 “integrazioni” al progetto

239 integrazioni di documenti richieste alla Società Stretto di Messina S.p.A

spot_imgspot_img
spot_img

Il Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, guidato da Gilberto Pichetto Fratin, ha sollevato una serie di richieste di integrazioni di documenti alla Società Stretto di Messina S.p.A per la valutazione del progetto del Ponte sullo Stretto. Questa valutazione riguarda sia l’impatto ambientale che la verifica delle conseguenze su siti protetti di interesse dell’Unione Europea.

Richieste dettagliate

In totale, sono state richieste 239 integrazioni di documenti, di cui 155 per la Valutazione di impatto ambientale (Via), 66 per la Valutazione di incidenza (Vinca), 16 per il Piano di utilizzo terre (Put), e 2 per la Verifica di ottemperanza (Vo).

Procedura normale

Il Ministro Pichetto Fratin ha sottolineato che richiedere integrazioni è parte della procedura normale nella fase iniziale della Valutazione di impatto ambientale. Ha anche precisato che tali richieste sono formulate tenendo conto delle osservazioni di varie istituzioni, compreso l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e altri soggetti aventi diritto a esprimersi per legge.

Reazioni e critiche

Le richieste del Ministero dell’Ambiente hanno scatenato reazioni diverse. Il capogruppo Pd in Commissione Ambiente della Camera, Marco Simian, ha sottolineato che questo “stop” mette in discussione la realizzazione del progetto, mentre il deputato di AVS Angelo Bonelli ha sollevato dubbi sulla validità del progetto stesso, chiedendo se sia realmente definitivo o se si tratti di una versione vecchia già bocciata nel 2012.

Anche il Codacons ha richiesto un intervento della Corte dei Conti, sottolineando che le richieste del Ministero hanno evidenziato numerose criticità riguardanti l’ambiente, la sicurezza e l’analisi dei costi e dei benefici dell’opera.

Le richieste di integrazioni del Ministero dell’Ambiente gettano luce su una fase cruciale del processo di valutazione del progetto del Ponte sullo Stretto, suscitando interrogativi e dibattiti sulla sua fattibilità e sostenibilità.

LEGGI ANCHE:

Reggio, consiglio comunale, il consigliere Marino blinda la maggioranza: «Noi siamo dall’altra parte rispetto alla ‘Ndrangheta» 

L'aula Battaglia di palazzo San Giorgio ha ospitato la seduta del consiglio comunale. Oltre a una serie di debiti fuori bilancio, tra i punti...

“Carenze dei servizi destinati ai pazienti nefropatici calabresi”, Bruni (Pd) chiede l’audizione in commissione Sanità

"La denuncia puntuale e circostanziata fatta ieri dal presidente regionale dell'Aned, Pasquale Scarmozzino, a cui si è aggiunto il sindaco di Corigliano Rossano, Flavio...

Governance Poll: Arruzzolo, bene Occhiuto, impegno paga sempre

“Il gradimento del governatore Roberto Occhiuto dal giorno della sua elezione è costantemente cresciuto: cosa assai rara e mai accaduta in Calabria. Un chiaro...
spot_imgspot_img
Gli articoli della sezione

SEGUICI

spot_img
spot_imgspot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img

ARTICOLI CORRELATI